Grazie ad una mail inviatami da Cloudflare abbiamo scoperto che anche TivuStream è stato bloccato da Piracy Shield durante il blocco avvenuto Sabato 24 Febbraio e che aveva come oggetto l’IP Cloudflare 188.114.97.7. Curiosamente ne avevamo parlato proprio a ridosso dell’accaduto con questo articolo ed onestamente non ci siamo accorti di nulla.

TivuStream fa parte fin dalla sua nascita della rete Cloudflare ed i risultati in termini di ottimizzazione e sicurezza sono di alto livello e le statistiche del sito lo confermano. Sul perchè non ce ne siamo accorti va detto che personalmente uso VPN e sistemi proxy come Shadowsocks e di fatto questo elude il blocco Piracy Shield per cui per me il sito è sempre stato online.

Ho notato una flessione delle visite proprio a partire dalla fine di Febbraio (ad oggi) ma l’ho imputato alla naturale curva che dipende dalle visite organiche in base alle ricerche da parole chiave definite che per logica hanno picchi di risposta contro stagnazioni della stessa generando un andamento altalenante.

Dopo la mail però ho approfondito la lettura dei dati di TivuStream ed effettivamente al di là del calo organico c’è stata una importante discesa delle visite dirette, ossia quelle visite che non provengono dalle ricerche ma dalla digitazione diretta dell’indirizzo del sito (o dai preferiti) o da un backlink. Evidentemente tutte le persone che al momento non stavano usando VPN si sono trovati la pagina di avviso di Blocco di Agcom anzichè la Home del sito. E’ chiaro che questo ha comportato “l’abbandono” del sito dato per irraggiungibile, nella stragrande maggioranza chi ha trovato il blocco ha decretato il sito come finito e non ha più riprovato = visite perse.

Questo è l’esempio pratico dell’impossibilità o quasi del proprietario del sito di accorgersi del blocco (salvo l’essere avvisato) e che dimostra quanto il sistema sia lontano da un funzionamento in linea con le direttive della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo o solo in rispetto dei basilari diritti personali.

TivuStream deve allora ringraziare Cloudflare per essersi presa carico dell’avviso a conferma della qualità del servizio e della loro Missione? ..ed oltretutto anche nel caso in cui TivuStream volesse fare ricorso contro il blocco o chiedere un risarcimento danni i termini imposti da Agcom sono ampiamente scaduti.

la mail di Cloudflare indirizzata a Tivustream:

TivuStream Email

Il testo corredato da link in supporto o in citazione degli argomenti:

On Saturday, February 24, 2024, a Cloudflare IP address was blocked in Italy through the Italian government’s Piracy Shield system. As a result of this action, Internet users in Italy were unable to access tens of thousands of websites. Although the block was removed within hours because of the number of innocent sites affected, we have identified your website as one that appears to have been temporarily blocked.

The Italian Media Regulator (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, AGCOM) provides interested parties, including the managers of websites and pages, the right to lodge a complaint regarding blocks implemented through the Piracy Shield Program. Cloudflare believes it is important to document the collateral damage caused by IP blocking in order to expand government awareness of the risks of the practice and hopefully prevent future overblocking. If you would like to submit a complaint, you can submit your own complaint to  [email protected] and [email protected], as laid out on the AGCOM website.

To assist you, we have prepared the below template email, in both English and Italian, that may be used to submit your complaint to AGCOM:

e con Template precompilato per il ricorso addirittura in Italiano:

Re: Provvedimenti di blocco Piracy Shield / blocco del sito tivustream.com

Scriviamo per presentare un reclamo in merito al blocco ordinato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, sabato 24 febbraio 2024, dell’indirizzo IP 188.114.97.7 24, che ha reso il nostro sito web tivustream.com inaccessibile agli utenti Internet in Italia. Pur comprendendo che l’ordine di blocco previsto da “Piracy Shield” di AGCOM era finalizzato a prevenire la violazione del diritto d’autore, segnaliamo che il nostro sito web non viola il diritto d’autore e non è mai stato accusato di simili illeciti.

Ci doliamo formalmente di questa iniziativa e chiediamo che AGCOM voglia prendere provvedimenti immediati per prevenire qualsiasi futuro blocco del nostro sito e di altri siti web conformi alla legge.

TivuStream è sostanzialmente un Blog dove non ci sono forme di commercio o servizi a pagamento al di la dei nostri progetti gratuiti lo scopo del Sito è quello di sensibilizzare il pubblico alla sicurezza online ed ai diritti di libera circolazione offrendo spunti ed articoli sull’argomento ed altri contenuti sul come fare le cose per proteggere la nostra Privacy.

In definitiva abbiamo solo perso delle visite (ma non per questo meno grave) e ci auguriamo che non succeda più ma i siti di vendita online o di pubblica utilità che sono stati indebitamente bloccati devono essere risarciti e ci auguriamo che Agcom e tutto il sistema Piracy Shield correggano al più presto questi errori e soprattutto garantiscano trasparenza e rendano noti i blocchi corredati da informazioni precise sugli IP, tempi e modi del blocco e metodologia.

Riprendi in mano la tua Privacy con NordVPN