I clienti di Chili TV da oggi possono accedere a una vasta offerta di film gratuiti con pubblicità, oltre a moltissimi contenuti esclusivi e originali editi dalla piattaforma in streaming.

Il colosso Disney ha appena annunciato una riorganiz­zazione complessiva del suo business, con nomine e nuove division, il tutto in un’ottica di valorizzazione dello stre­aming a pagamento, e quindi dei 70 milioni di abbonati a Disney+.

Con l’industria del cinema ferma, i circuiti delle sale in crisi, i film che slittano le uscite, le persone a casa in smart working, i lockdown a macchia di leopardo nel mondo causa Covid-19, sono le piattaforme over the top a rappresentare il nuovo canale privilegiato per tutto l’in­trattellimento. Ed è naturale che su queste piattaforme ci sia grande movimento: da Netftix che entra nel merca­to dei diritti TV del calcio in Francia, ad Amazon Prime video che ormai partecipa alle aste di diritti sportivi in tutto il mondo, in una reciproca invasione di business che riguarda pure il mondo della pubblicità, finora esclusiva della televisione.

Già lo aveva fatto Rakuten, partita come piattaforma Tvod (paghi per ciò che vedi, in pay per view) e che poi ha lanciato pure offerte in Avod (ovvero, in vi­sione free e finanziare dalla pubblicità). Adesso è il turno di Chili TV, altra piattaforma Tvod che sbarca pure nell’Avod (advertising base video on demand), con una vasta sele­zione di film e documentari visibili gratuitamente, grazie all’inserimento di pubblicità.

Come spiega Giorgio Tacchia (founder e ceo di Chili), «il 2020 è stato inevitabilmente un anno di enormi trasformazioni, le con conseguenze lasceranno il segno. In par­ticolare, nei paesi che guidano le dinamiche del mercato dell’intrattenimento, Usa e Regno Unito, c’è stato un gran­de focus su nuovi servizi Avod per cui si stima una crescita importante nel prossimo futuro. Chili deve rispondere inoltre allo slittamento forzato di molte uscire nei cinema e vogliamo andare incontro ai clienti offrendo un servi­zio aggiuntivo, accanto al Tvod (Transactional video on demand, ndr) che resta il nostro core business. Si tratta di un momento molto importante per la vita della nostra azienda: siamo già leader nel mercato della distribuzione di contenuti a noleggio e in acquisto, e vogliamo ampliare l’offerta e il consumo di contenuti aggiungendo una nuova offerta per il cliente finale, gratuita e legale».

I clienti di Chili, quindi, oltre ai film in acquisto e a no­leggio, da oggi possono accedere a una vasta offerta di film gratuiti. Inoltre, anche per la sezione free con pubblicità, «sono disponibili moltissimi trailer, video extra, il merchandising del film e tanti approfondimenti e interviste grazie al digitai magazine HotCorn (hotcom.com, ndr) di cui Chili è editore».

In modalità Avod si trova quindi su Chili «una vasta selezione di film gratis con un mix tra blockbuster e titoli di cassetta, film italiani e Hollywood, cinema d’autore e film introvabili, tra grandi registi come Bergman, Truffaut, Godard, Kubrick, Coppola e Antonioni a divi popolari come Alberto Sordi, Totò, Terence Hill e Bud Spencer». Per gli inserzionisti pubblicitari, la gestione della pianificazione è affidata al dipartimento Chili media che opera sul mercato da giugno 2019.

Fonte: ItaliaOggi

seo sito web adv

Scritto da


https://www.tvdigitaldivide.it/

Articolo originale-Fonte


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate site »