I developer di QEMU, noto programma di virtualizzazione e machine emulator open source, hanno reso disponibile il nuovo major update del progetto. QEMU 8.0 implementa una serie di aggiornamenti che vanno a migliorare il supporto per le piattaforme hardware: ARM, RISC-V, x86, s390x e HPPA. Inoltre sono state inserite una pletora di nuove feature davvero interessanti che migliorano il workflow dell’utente con tale software. Per quanto concerne l’architettura ARM è stato aggiunto il supporto per: FEAT_EVT, FEAT_FGT, AArch32 ARMv8-R otre che per la CPU emulation del Cortex-A55 e Cortex-R52. In QEMU 8.0 è reperibile anche il codice per la gestione dell’ Olimex STM32 H405 machine type.

QEMU 8.0 dispone del supporto per gdbstub e per l’M-profile system register. Mentre per quanto riguarda l’architettura RISC-V è stato incluso un upgrade per il machine support dedicato a: OpenTitan, PolarFire ed OpenSBI. In aggiunta sono reperibili le patch dedicate all’inclusione del supporto per le funzioni di: smstateen, native debug icount trigger, cache-related PMU event nella virtual mode oltre che per le Zawrs/Svadu/T-Head/Zicond extension ed ACPI. Sempre sul versante RISC-V i coder hanno aggiunto una serie di fix che risolvono alcuni problemi con: la PMP propagation per TLB, le mret exception e le uncompressed instruction.

QEMU 8.0 beneficia di un set di upgrade per il supporto alla piattaforma HPPA (HP Precision Architecture). Ora è stata migliorata la gestione del fid (Floating-Point Identify) e dell’emulazione dei sistemi a 32bit. Mentre per quanto concerne l’architettura IBM Z s390x è stata implementata la funzione di asynchronous teardown della memoria presente nei secure KVM guest durante le operazioni di riavvio. Inoltre la gestione dei diversi zPCI passthrough device è adesso notevolmente migliore.

L’installer di QEMU 8.0 è disponibile per il download direttamente dal sito ufficiale del progetto. QEMU 8.0 può essere installato senza problemi su: Windows, Mac OS e su diverse distribuzioni Linux, il pacchetto infatti è reperibile in diversi repository software.



Articolo originale fonte

html.it