Nelle ultime ore Google sta inviando a tutti i propri utenti italiani (ma anche nel resto del Mondo), un’email con un oggetto molto particolare “Abbiamo aggiornato la tua impostazione per le registrazioni vocali e audio“. Che cosa vuol dire? Leggendo il testo della mail si intuisce un po’ meglio a cosa è dovuto il cambio: “Di recente abbiamo aggiornato l’impostazione per le registrazioni vocali e audio nel tuo Account Google e abbiamo incluso ulteriori dettagli sul modo in cui Google utilizza queste registrazioni per migliorare i propri prodotti e le tecnologie che utilizzi.”

In molti non lo sapranno, ma all’interno del proprio account Google è presente una sezione dedicata alla cronologia, con tutte le attività svolte attraverso il proprio profilo. Le ricerche effettuate sul web, la cronologia di Maps e tante altre informazioni di questo tipo. Tra cui anche le registrazioni delle ricerche vocali fatte con Google Assistente. Ad esempio se chiediamo al nostro smartphone Android “Ok Google, che tempo fa oggi a Roma?“, la registrazione audio viene aggiunta nel nostro profilo Google.

Da oggi (5 agosto 2020) non sarà più così. Google, infatti, ha disattivato di default su tutti i profili il salvataggio automatico delle registrazioni audio. Sarà l’utente a decidere se voler continuare a salvare le ricerche audio sul profilo Google, in totale autonomia.

Che cosa cambia per gli utenti con questo aggiornamento

Google ha deciso di dare maggior controllo ai propri utente sulle registrazioni audio salvate sul loro profilo personale. Finora tutti le ricerche fatte tramite Google Assistente venivano salvate nella sezione “Attività” del profilo Google, ma da ora in poi non sarà più così.

L’azienda di Mountain View ha deciso di cambiare l’impostazione per garantire maggiore privacy agli utenti e un maggior controllo sulle loro impostazioni personali. Per gli utenti si tratta di un grosso cambiamento rispetto al passato, anche perché in molti erano ignari del fatto che le registrazioni vocali venissero salvate di default sul proprio account e utilizzate da Google (a campione) per migliorare la comprensione di Google Assistente.

Google specifica, però, che l’impostazione non influisce su nessuno dei dati audio salvati in precedenza, che resteranno presenti sul proprio profilo. L’utente, però, ha la facoltà di eliminarli in qualsiasi momento accedendo alla pagina “Attività” del profilo di Google.

Perché Google ha cambiato l’impostazione per le registrazioni vocali

La decisione di Google arriva a seguito dell’inchiesta portata avanti lo scorso anno da un giornale belga che rivelò come l’azienda di Mountain View facesse ascoltare ad alcuni sui dipendenti alcune registrazioni audio salvate sui profili Google per migliorare le capacità dell’assistente vocale. Google ammise l’attività, dicendo che solo lo 0,2% delle registrazioni veniva affidata ad alcuni dipendenti per affinare le capacità di Google Assistente.

L’inchiesta andò avanti e dimostrò che Google non era l’unica azienda ad ascoltare le registrazioni degli utenti: la stessa attività era portata avanti da Apple, Facebook, Amazon e Microsoft. Ora Google ha voluto dare la possibilità ai propri utenti di gestire al meglio questo aspetto e di disattivarlo di default su tutti i profili

Come cambiare l’impostazione delle registrazioni vocali su Google

Le richieste inviate a Google Assistente non vengono più salvate sul proprio account Google. Questo il succo della mail inviata da Big G ai propri utenti da 5 agosto 2020. L’azienda di Mountain View utilizzava queste registrazioni audio, come spiegato nella mail, per “migliorare le tecnologie di riconoscimento audio, in modo che i prodotti come l’Assistente Google possano comprendere il linguaggio parlato ancora meglio in futuro“.

Ora deve essere l’utente a dare a Google questo permesso, cliccando sul bottone “Controlla Impostazioni” (presente nella mail) e cliccando su “Registrazioni audio” nella pagina che ci aprirà. Dopo aver premuto sulla voce, apparirà sullo schermo un testo in cui Google spiega approfonditamente cosa determina l’attivazione della funzione. Cliccando su Accetto, tutte le registrazioni audio di Google Assistente verranno salvate sul proprio profilo




https://tecnologia.libero.it/

Articolo originale_Fonte


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate site »