Inglese, francese, tedesco, hindi, portoghese, russo, spagnolo, thailandese e, adesso, anche italiano: Google Traduttore finalmente può fare la traduzione automatica e in tempo reale anche nella nostra lingua. Una funzionalità molto comoda, sia per il turismo che per le riunioni e i convegni di lavoro.

La traduzione automatica del parlato captato dal microfono non è una novità nell’app di Google Traduttore, perché è stata rilasciata nelle diverse lingue a partire da gennaio 2020. La trascrizione è invece disponibile a partire dal mese di marzo. Ma l’italiano arriva solo ora. Come molte funzionalità delle app di Google, però, la traduzione e trascrizione è ancora imperfetta e in via di affinamento. Funziona discretamente bene in ambienti silenziosi, senza molto rumore di fondo e se si parla uno alla volta. Con molte persone che parlano contemporaneamente, o tanto rumore nella stanza, l’efficacia di Google Traduttore scende di parecchio. E’ solo questione di tempo, però: man mano che Google Translate verrà usata da sempre più persone, Google acquisirà sempre più dati da elaborare e potrà affinare il sistema.

Trascrizione simultanea con Google Traduttore: come si fa

La trascrizione in tempo reale del parlato è disponibile sulla ultima versione dell’app di Google Traduttore per Android. Dopo aver aperto l’app troveremo l’icona “Trascrivi” nella schermata principale e, facendoci tap sopra, potremo selezionare la lingua di origine e quella di traduzione. L’app inizierà a trascrivere il discorso in lingua straniera e a tradurlo in tempo reale. Potremo mettere in pausa la traduzione, riavviarla, rivedere la trascrizione, cambiare la dimensione del font del testo tradotto e anche usare l’app con il tema scuro per migliorare la leggibilità in luoghi poco luminosi.

In arrivo altre lingue

Google continua a sviluppare l’app Traduttore e afferma, in un post sul suo blog ufficiale, che renderà disponibili altre lingue e che continuerà ad affinare l’applicazione affinché diventi più efficace anche in ambienti rumorosi. Con questo aggiornamento, ad esempio, è stata aggiunta solo la lingua italiana, ma ancora oggi l’app non funziona benissimo: anche se deve tradurre dalla lingua inglese spesso ci dice “Non è possibile comprendere l’audio“.




Fonte Articolo

tecnologia.libero.it/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate site »