Grandi manovre in casa Google e ancora una volta riguardano le piattaforme di messaggistica istantanea. Sono molti anni che l’azienda di Mountain View cerca di mettere i bastoni tra le ruote a WhatsApp, con risultati piuttosto scadenti. Tutti i servizi lanciati negli anni non hanno ottenuto il successo sperato o sono stati propri cancellati.

In queste ultime settimane Google è molto attiva nella speranza di trovare una valida soluzione. In primis sta lavorando per rilasciare in tutto il mondo il nuovo standard RCS (acronimo di Rich Communication Services) che trasforma gli SMS e li fa diventare “intelligenti”. Attivo da oramai alcune settimane anche in Italia, grazie al nuovo protocollo è possibile inviare messaggi tramite Google Messaggi utilizzando la connessione a internet e non i classici SMS. Il lavoro degli sviluppatori, però, non finisce qui: l’azienda di Mountain View ha annunciato che dal 26 maggio Google Chat, servizio di messaggistica riservato finora solo agli utenti GSuite, sarà aperto a tutti. L’obiettivo è sempre lo stesso: trovare l’anti-WhatsApp che permetta a Google di diventare un player importante nei servizi di messaggistica.

Google Chat, supporto anche agli utenti esterni: cosa cambia

Google Chat è la piattaforma di messaggistica riservata agli utenti di GSuite, la piattaforma con tutte le app sviluppate da Google per le aziende. Finora era possibile scambiare messaggi solamente con gli utenti dello stesso dominio, ossia con i propri colleghi di lavoro. Dal 26 maggio non sarà più così. Google ha pubblicato un post sul proprio blog ufficiale, annunciando una grande novità: Google Chat verrà aperto a tutti, l’importante è avere un account Gmail.

Per l’app si tratta di una grande novità che ne aumenterà l’utilizzo, soprattutto in ambito lavorativo. Da Google Chat sarà possibile inviare messaggi sia a utenti che fanno parte di un altro dominio (ossia di un’altra azienda) sia a persone comuni che hanno un account Google.

Cosa si può fare su Google Chat? Oltre a chattare, inviare immagini e video come su una qualunque app di messaggistica, Google Chat permette anche di creare delle stanze virtuali con i propri colleghi di lavoro, dove poter scambiare documenti o iniziare una videochiamata. Con l’apertura di Google Chat anche agli “estranei” verrà introdotto un nuovo sistema di categorizzazione: le conversazioni con utenti dello stesso dominio avranno l’etichetta “Interno”, mentre tutte le altre “Esterno”. Con gli esterni sarà possibile creare anche delle nuove stanze che avranno un’etichetta ad hoc.

Quando sarà disponibile l’aggiornamento di Google Chat

Come annunciato dall’azienda di Mountain View, l’aggiornamento a Google Chat sarà disponibile dal 26 maggio e il rilascio sarà graduale.




Fonte Articolo

tecnologia.libero.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate site »