Nelle scorse ore, il colosso di Mountain View ha fatto sapere che Google Bard, sino ad ora disponibile in inglese solo in due paesi (Stati Uniti e Regno Unito), è adesso fruibile in altre due lingue in oltre 180 paesi e la lista d’attesa è stata rimossa. In Italia, però, il chatbot non è fruibile. Questo perché, a quanto pare, non rispetta il GDPR (Regolamento generale sulla protezione dei dati).

Google Bard

A scoprirlo e a rendere pubblica la cosa è stato Roland Quandt di WinFuture, chiedendo delucidazioni direttamente a Google Bard. Dalla risposta ricavata è stato per l’appunto possibile apprendere che il chatbot non è ancora accessibile in Europa perché non rispetta il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). In virtù di ciò, Google ha deciso di attuare una misura preventiva per evitare l’intervento dei garanti della privacy.

Nelle prossime settimane verrà aggiunto il supporto per altre 40 lingue, ma non è ancora chiaro quando Google Bard sarà ufficialmente accessibile dall’Italia.

Ad ogni modo, tra le novità annunciate vi sono l’integrazione di Adobe Firefly, le risposte con immagini e il supporto per Google Lens. È altresì possibile esportare il contenuto in Google Documenti e Gmail ed è stata aggiunta la modalità scura. Inoltre, adesso Bard utilizza PaLM 2.

Da tenere presente che una situazione analoga si è verificata nelle scorse settimane anche con ChatGPT, che è stato bloccato per alcuni giorni nel Bel Paese da OpenAI, in quanto il Garante della privacy aveva evidenziato diverse violazioni. Bard era finora disponibile in inglese solo in due paesi (Stati Uniti e Regno Unito). Google ha eliminato la lista di attesa, aggiunto due lingue (coreano e giapponese) e aperto l’accesso agli utenti di oltre 180 paesi.



Articolo originale fonte

html.it

TivuStream affiliate Alcuni dei link che compaiono sul sito od articoli sono link di affiliazione dai quali, in caso di acquisto o sottoscrizione, TivuStream percepisce una commissione commisurata al tipo, durata ed importo dell'acquisto-sottoscrizione.
Visualizzazioni: 0

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *