Televisione

Ecco le specifiche e minuziose regole anti-Covid, riportate dal Corriere della Sera, del protocollo Rai in attesa di approvazione dal Cts

Quest’anno il Festival di Sanremo 2021 sta facendo molto chiacchierare. Infatti non è per nulla semplice sia per il direttore artistico Amadeus, che per l’intero staff riuscire a trovare il bandolo della matassa. Venirne fuori da una situazione in cui l’obiettivo è quello di garantire un Festival quanto più simile alla normalità e che riesca comunque ad emozionare il pubblico non è facile.

Soprattutto a causa delle ultime contestazioni. Dall’appunto di Dario Franceschini sulla questione pubblico, alla forte reazione di Amadeus in merito, alle ultime parole della spalla del direttore artistico, Fiorello. Tutto sembra ancora indefinito. Per lo meno fino a quando non si prenderà una decisione definitiva sull’intera organizzazione, che prevede stringenti norme di sicurezza anti-Covid.

Festival di Sanremo, i dettagli del protocollo

In attesa dell’approvazione del protocollo da parte del Cts, il Corriere della Sera ha fatto un’analisi di quello inviato dalla Rai in questi giorni al Comitato tecnico scientifico riportando nuovi dettagli specifici. Oltre alle classiche mascherine Ffp2 e ai guanti, da indossare obbligatoriamente, il controllo della temperatura e il distanziamento sociale, anche il palco dell’Ariston sarà disseminato di distributori di gel disinfettante. Nello specifico, si seguiranno percorsi obbligatori, di entrata e di uscita.

I famosi fiori di Sanremo che venivano donati agli artisti, ma anche gli stessi premi, verranno trasportati sul palco dell’Ariston su un apposito carrello. Ovviamente anche questo sarà dovutamente igienizzato. Il Corriere della Sera ha poi aggiunto che in base al protocollo Rai inviato al Cts il cast fisso sarà formato da un numero complessivo di 5/6 persona per ogni singola serata, compreso il conduttore. A queste unità fisse, si sommeranno i 60 musicisti dell’orchestra, 23 maestri musicisti e 4/5 ospiti a serata.

Come già detto, anche gli accessi all’Ariston saranno regolati rigidamente. In aggiunta si può dire che, da quanto riporta il Corriere della Sera, poi ripreso da Davide Maggio, il personale tecnico e di produzione starà nel backstage del lato destro. Gli autori invece in quello sinistro.

Festival di Sanremo, le regole per artisti e staff

Le postazioni di trucco e parrucco saranno 12. Si collocheranno al Roof, dove abitualmente stava la sala stampa. Per quanto riguarda i cantanti dovranno presentarsi già vestiti per l’esibizione. Sempre per quanto riguarda i cantanti in gara, verranno accompagnati esclusivamente da un fonico e da un discografico.

Prima dell’esibizione faranno tappa al secondo piano dell’Ariston in un camerino di 7 metri quadrati dotato di distributore di gel igienizzante per sanificarsi. Adiacente al palco, ci sarà la Green Room. I cantanti verranno portati da un addetto Rai. Questo li preleverà dal camerino prima delle esibizioni. La capienza massima di quest’ultima e 25 persone. Poi dalla Green Room si passerà alla Red Room fino al palco.

Conduttori, ospiti e cantanti verranno microfonati nel backstage. E nel percorso dal camerino a quest’ultimo dovranno indossare la mascherina. Poco prima di salire sul palco invece la toglieranno e la getteranno negli appositi contenitori di rifiuti all’ingresso del palco. Eccezionalmente, cast ed artisti potranno indossare la mascherina chirurgica al posto della Ffp2 tra il camerino e il palco per preservare nel miglior modo possibile il trucco.

Il distanziamento dovrà infine essere rispettato in ogni caso. Soprattutto dai musicisti con strumenti a fiato. I coristi che non indosseranno la mascherina, dovranno mantenere 2 metri di distanza frontalmente e 1, 5 metri lateralmente.



https://www.gossipetv.com/

Articolo Originale-Fonte


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »