In questo periodo di lockdown, le trasmissioni in streaming su Facebook hanno subito una vera impennata. Personaggi famosi, persone normali, tutti sono hanno voglia di esprimere le proprie idee in streaming e di restare vicini, anche se distanti, con la propria community.

Ma accanto a chi posta video in streaming per mostrare la propria vita quotidiana, vi sono molte persone che possono utilizzare questa tecnologia per continuare a lavorare, riprendendo così la propria attività bloccata dalle misure varate per impedire la diffusione dell’epidemia di Coronavirus. La maggior parte delle piattaforme streaming live sono solitamente gratuite. Agli utenti può venir chiesto di fare eventualmente una donazione per supportare lo streamer, ma nulla di più. Ora le cose, però, potrebbero cambiare.

Facebook: dirette streaming a pagamento

A quanto sembra Facebook sarebbe intenzionata a introdurre una forma di pagamento per accedere sullo streaming facendolo diventare di fatto un servizio a pagamento. La società di Menlo Park ha annunciato che presto tutti i canali streaming presenti sul social potranno creare degli eventi dedicati alle loro trasmissioni online e saranno in grado di addebitare agli utenti una quota di iscrizione. In poche parole, per assistere ad uno spettacolo, un concerto o ad una qualsiasi diretta live streaming, sarà necessario acquistare un biglietto “digitale”.

Emittenti e canali Facebook saranno così in grado di creare un evento e addebitare una quota di partecipazione. Questa idea è nata per favorire soprattutto gli artisti che attualmente non possono svolgere la loro attività a causa del lockdown. I comici, ad esempio, potranno utilizzare questo strumento per organizzare uno spettacolo online, i musicisti potranno esibirsi live, ma in generale, chiunque pensi di condividere contenuti interessanti live e a pagamento, a breve, sarà in grado di poterlo fare.

Il futuro di Facebook

Sarà questo il futuro dei social? Diventare un canale video a pagamento? Certo, rispetto ad una qualsiasi piattaforma di streaming, Facebook permette una grande indipendenza. Un artista può organizzare il proprio spettacolo online e incassare il dovuto, senza dover firmare contratti, sottostare ad accordi come avviene con i principali canali streaming come Netflix, Prime Video e altri. Facebook e gli altri social diverranno alla stregua dei servizi di streaming famosissimi in questo momento storico? Per ora non è dato sapere, ma dei grandi cambiamenti si iniziano a scorgere all’orizzonte.




Fonte Articolo

tecnologia.libero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate site »