Come ampiamente annunciato, Google ha saltato a piè pari la versione 82 di Chrome ed è passato direttamente dalla versione 81 alla 83, che è finalmente disponibile per il download per tutti gli utenti Windows, Mac, Linux, Android e iOS. Con questa nuova versione Google introduce in Chrome alcune funzionalità avanzate per la sicurezza e la privacy.

Per installare la nuova versione 83 di Chrome basta lanciare il browser, aprire il menu con i tre puntini in alto a destra e andare su Impostazioni > Informazioni su Chrome. Qui troveremo la versione attuale dell’app e l’eventuale aggiornamento, che potremo decidere di scaricare e installare. Dopo l’aggiornamento ci verrà chiesto di riavviare Chrome per lanciare la versione aggiornata. A questo punto avremo Chrome 83 installato sul nostro dispositivo, ma le nuove impostazioni relative alla privacy e alla sicurezza non le troveremo immediatamente perché le dovremo prima attivare. Sono infatti nascoste all’interno delle ormai ben note “funzioni sperimentali” di Chrome.

Chrome 83: come attivare le nuove funzioni

Per rendere disponibili le nuove funzionalità di sicurezza di Chrome dobbiamo digitare nella barra degli indirizzi chrome://flags/#privacy-settings-redesign e premere invio. A questo punto dovremo selezionare “Enabled” in “Privacy Settings Redesign” e riavviare il browser. D’ora in poi, quando andremo su Impostazioni > Privacy e sicurezza > Sicurezza vedremo le nuove opzioni e potremo attivarle.

Chrome 83: le nuove impostazioni di sicurezza e privacy

Nella scheda “Navigazione sicura” troveremo, all’interno di “Protezione standard“, il nuovo strumento “Rileva e ti avvisa quando si verificano eventi pericolosi“. Chrome, in pratica, ci avviserà quando visitiamo siti Web potenzialmente pericolosi o quando scarichiamo file non sicuri da questi siti. Si tratta, solitamente, di siti già noti per essere stati violati in passato o per essere veri e propri siti di phishing o che diffondono virus. Altra novità molto importante di Chrome 83 riguarda invece la privacy: andando su chrome://flags/#improved-cookie-controls, scegliendo “Enabled” e riavviando il browser ogni volta che apriremo una nuova scheda in incognito troveremo un toggle per bloccare i cookie di terze parti. In questo modo la navigazione sarà ancora più anonima, perché i siti che visitiamo avranno ancor più difficoltà a tracciare il nostro comportamento online.




Fonte Articolo

tecnologia.libero.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate site »