Il Governo ha varato, in questi mesi difficili, una serie di misure per spingere i consumi ed aiutare i ceti meno abbienti. Fra le molte misure, una interessante è il Bonus PC e internet (anche detto bonus computer o voucher connettività), che è stato pensato per incentivare una maggiore diffusione della connessione alla rete a banda ultra larga.

La connessione ad internet, ai tempi della pandemia, è ormai fondamentale per tutti i cittadini: per accedere ai servizi a distanza, per partecipare alle lezioni scolastiche in videoconferenza, per tenersi adeguatamente informati. Per questa ragione il Governo, nella fattispecie il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) ha ragionevolmente deciso di supportare quelle famiglie che hanno difficoltà a sostenere i costi di un dispositivo per accedere alla rete e i costi di una connessione veloce.

Andiamo quindi ad esaminare nel dettaglio come funziona questo famoso bonus PC e Internet.

A chi è destinato il Bonus PC e internet 2020?

Il provvedimento del MISE in questa prima fase è destinato alle famiglie (o ai singoli) con ISEE fino a 20.000€ annui che ancora non dispongono di connessione ad internet tramite la fibra ottica. Può essere richiesto da tutti coloro che rientrano nel limite di reddito e che hanno una velocità di connessione ad internet inferiore ai 30 Mb/s (tutte le ADSL italiane rientrano nel limite). Tenete conto che può essere ottenuto un solo bonus per nucleo familiare presente nella stessa unità abitativa.

Nel provvedimento, si parla anche di un bonus per la sola connessione internet di 200€ destinato alle famiglie o alle persone con ISEE compreso fra i 20000€ e i 50000€. Questa parte del bonus dovrebbe essere avviata nel corso dell’anno 2021.

Inoltre, è previsto un contributo per le aziende che parte da 300€ e può arrivare a 2.500€. I fattori che determineranno l’importo saranno: la qualità della connessione, le dimensioni dell’azienda e il numero di dipendenti.

Quindi, per riassumere ed essere chiari:

Chi ha diritto al bonus da 500€:

  • soggetti o famiglie con reddito ISEE inferiore ai 20mila euro;
  • coloro che non dispongono di alcun servizio di connettività ad internet con rete fissa;
  • oppure coloro che dispongono di una connessione fissa alla rete internet ma con velocità inferiore ai 30 Mb/s.
  • in alcune regioni (Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Toscana), il bonus è destinato solo agli abitanti di alcuni comuni.

Chi non ha diritto al contributo, almeno in questa prima fase:

  • chi ha un ISEE superiore ai 20 mila euro;
  • chi dispone già di una connessione internet da rete fissa da 30 Mb/s;
  • coloro che si trovano in un’area dove non è disponibile ad almeno 30 Mb/s.

Come funziona il Bonus?

Su questo aspetto si è generata un po’ di confusione, molti cittadini hanno erroneamente creduto che funzionasse in modo simile al bonus mobilità. In realtà, siccome il proposito del MISE non era incentivare l’acquisto di un dispositivo ma piuttosto spingere verso un miglioramento delle connessioni, il bonus funziona in modo diverso.

I diversi operatori hanno dovuto partecipare ad un bando, comunicando le loro offerte al Ministero dello sviluppo economico. Le offerte devono comprendere un dispositivo per la connessione e uno sconto sul costo di attivazione e sul canone del servizio. Per quanto riguarda il dispositivo, gli operatori hanno potuto optare per un tablet o per un PC portatile.

L’incentivo, è gestito da Infratel Italia, la società che ha scritto il bando, ha ricevuto le offerte degli operatori, eroga i buoni e controlla le dichiarazioni dei richiedenti.

Anche qui, per essere chiari, non si può:

  • richiedere il bonus da soli, senza aderire all’offerta di un operatore;
  • avere il tablet o il portatile senza la connessione alla rete;
  • richiedere e spendere il bonus nel negozio di elettronica di propria preferenza.

L’unico modo per richiedere il vostro buono (voucher) è farlo aderendo ad una delle offerte speciali lanciate appositamente dagli operatori. L’operatore, una volta ricevuta la richiesta, i dati e l’autocertificazione (in cui andrà indicata la vostra velocità di connessione e il vostro ISEE), farà richiesta per voi al MISE. Se la richiesta del bonus sarà accordata, si procederà con l’attivazione.

Fino a quando sarà possibile richiedere il Bonus PC e Internet 2020?

Sarà possibile richiedere il bonus da 500€ entro il primo Ottobre 2021, a patto che i fondi non siano già esauriti.

Il governo ha previsto per la prima fase dell’iniziativa un budget da 204 milioni di euro. Con questa cifra si potranno soddisfare 480 mila famiglie (o singoli), su una platea prevista di 2,2 milioni di persone aventi diritto. Si aggiudica il bonus chi lo chiede per primo tramite operatore.

L’intervento è destinato principalmente per il Sud, dove spesso sono maggiori le difficoltà economiche. Il budget è diviso su base regionale, quindi potrebbe risultare esaurito ad un certo punto per alcune regioni e non per altre. Si può controllare quanto del finanziamento è già stato utilizzato tramite la pagina ufficiale del progetto voucher.

Come richiedere il bonus PC?

Bisogna controllare se l’operatore di vostro interesse ha fatto un’offerta (non temete tutti gli operatori italiani hanno in pratica aderito). Quindi bisogna sottoscriverla, compilare questa autocertificazione, ed inviarla con le modalità predisposte dall’operatore.

Una volta ricevuta l’autocertificazione l’operatore caricherà i dati del cliente sulla piattaforma di Infratel e, una volta approvato il contributo, comunicherà l’avvio della procedura di attivazione.

Quali sono le offerte degli operatori?

Come abbiamo detto si deve aderire all’offerta di un operatore per ottenere il bonus, che sarà in parte accreditato come sconto ed in parte utilizzabile per prendere un dispositivo.

L’offerta voucher di TIM

L'offerta di TIM

Questa offerta è una delle più complete, si chiama TIM SUPER Voucher Fibra e include: la connessione FTTH con velocità fino ad un 1 Gb/s, chiamate illimitate verso tutti i telefoni nazionali (mobili e fissi), Tim Vision e il router TIM Hub+ in comodato gratuito. L’offerta ha un prezzo di €19,99, proponendo nei fatti uno sconto di 10€ al mese per 20 mesi (quindi di 200 €).

A questa offerta sono abbinabili tre dispositivi, il tablet Lenovo Tab P11 da 64 GB senza alcun costo aggiuntivo, il tablet Galaxy Tab S6 Lite, sborsando 29,90€ e infine il portatile ONDA Oliver Plus 15.6″, pagando 99,90€.

Se siete interessati a questa offerta potete avere maggiori dettagli sulla pagina di TIM ad essa dedicata.


L’offerta voucher di WINDTRE

L'offerta di WINDTRE


Questa proposta dedicata al bonus PC e Internet è così articolata: la parte dedicata alla connessione prevede la fibra fino a 1 Gb/s, sono presenti chiamate illimitate verso tutti i numeri di telefono italiani, router in comodato d’uso gratuito e Amazon Prime incluso per un anno. Il costo della connessione è ridotto a 12,31€/mese per i primi 12 mesi (trascorsi i quali torna a 28,98€/mese).
Insieme all’offerta si può scegliere un dispositivo, senza alcun esborso il tablet Lenovo Yoga Smart TAB ZA3V0011SE, pagando 159 € il Samsung Galaxy Tab S6 Lite.
Se volete sapere di più potete recarvi a sulla pagina dell’offerta di WINDTRE.


L’offerta bonus PC e Internet di Vodafone

L'offerta di Vodafone


L’offerta dell’operatore è simile a quella dei concorrenti, abbiamo: connessione fino a 1 Gb/s, chiamate verso mobili e fissi senza limiti, router in comodato d’uso gratuito. Il tutto a 19,90€/mese per i primi 24 mesi (per poi passare alla scadenza 29,90€/mese).
Insieme all’offerta si può scegliere fra due dispositivi: il Lenovo Yoga Smart Tab pagando 19,99€, oppure il Samsung Galaxy Tab S6 Lite pagando 99,99€. Potete saperne di più andando sulla pagina di Vodafone dedicata all’offerta.


L’offerta bonus PC di Tiscali

L'offerta di Tiscali


L’offerta di questo operatore è particolarmente conveniente, con il voucher il prezzo mensile scende a € 9,99 per 12 mesi, per le chiamate illimitate si devono aggiungere 2 € al mese, è inclusa la connessione a 1 Gb/s, il router in comodato gratuito e il tablet Huawei MatePad 10.4” 4GB 64 GB Wi-Fi 5 (802.11ac) 4G LTE.
Dopo i 12 mesi si può recedere gratuitamente dal contratto, oppure decidere di pagare il prezzo intero. Il sito Tiscali nella pagina dell’offerta (il Voucher Famiglia) è singolarmente avaro di dettagli, ma li abbiamo scovati noi per voi, li trovate in questo PDF.


L’offerta di Fastweb

L'offerta di Fastweb


Si tratta probabilmente dell’offerta più conveniente fra quelle degli operatori maggiori, Fastweb sconta di 20 euro al mese la sua promozione Fastweb NeXXt casa per un anno. Offre quindi: connessione fino ad 1 Gb/s, chiamate illimitate e router in comodato d’uso gratuito. Insieme all’offerta si riceve, senza nessun contributo aggiuntivo, il tablet Lenovo TAB M10 FHD Plus (seconda generazione). Trovate maggiori informazioni sulla pagina dell’offerta Fastweb.



https://www.giardiniblog.it/

Articolo Originale-Fonte


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »