Apple parla delle iniziative sull’equità razziale


I dirigenti Apple Alisha Johnson, responsabile del programma Racial Equality and Justice Initiative, e Lyn Stanfield, leader delle relazioni esterne del team Inclusion and Diversity, hanno parlato dei programmi di equità razziale dell’azienda alla 50º conferenza legislativa annuale della Congressional Black Caucus Foundation.

Racial Equality apple

I dirigenti hanno riassunto i vari sforzi di Apple per l’equità razziale e la giustizia che includono un investimento iniziale da 100 milioni di dollari incentrato sulla diffusione dell’equità razziale in diversi ambiti. A quel programma è stato recentemente dato un ulteriore impulso attraverso un altro investimento da 30 milioni di dollari per studenti, innovatori e aziende gestite da persone di colore.

Parte di ciò che stiamo cercando di fare è creare un modello su questi temi che viene definito sull’azione e sull’impatto reale. Siamo andati ben oltre il semplice riconoscimento del razzismo sistemico, stiamo facendo passi significativi e di vasta portata per fare qualcosa di importante al riguardo.

Basandosi su queste osservazioni, Alisha Johnson ha sottolineato i “tre pilastri” dell’iniziativa: istruzione, riforma della giustizia penale e di quella economia. Apple ha impegnato fondi per portare avanti iniziative in ogni segmento, ma sta adottando un approccio più pratico quando si tratta di opportunità di istruzione e business per le comunità sottorappresentate. La tecnologia progettata per servire tutti non può esistere se quei prodotti non vengono sviluppati attraverso un processo inclusivo, ha osservato la Johnson.

Sotto l’ombrello della REJI ci sono programmi individuali come una rete di accademie per sviluppatori, Apple Entrepreneur Camp e supporto per college e università storicamente frequentati da persone di colore.

La Johnson ha evidenziato il Propel Center, una struttura nell’Atlanta University Center progettata per offrire agli studenti le conoscenze, le abilità, gli strumenti e le risorse per diventare leader nel mondo della tecnologia e non solo. Apple ha investito 25 milioni di dollari nel progetto, che è stato co-creato dalla Southern Company.

Il dirigente ha affermato che Apple non detta la politica quando finanzia enti esterni e cerca invece di guidare i docenti e gli esperti fornendo piattaforme e risorse per portare avanti queste mission.

Abbiamo un megafono che possiamo usare e dovremmo farlo per amplificare le voci che sono state trascurate per troppo tempo“, ha detto la Johnson. “E quindi se possiamo continuare a farlo, per aiutare le comunità, gli innovatori, coloro che hanno sviluppato quelle soluzioni, è allora che possiamo davvero iniziare a cambiare il panorama del potere“.

Lyn  Stanfield ha discusso del suo ruolo in Apple, che si concentra sulla rappresentazione interna delle minoranze e delle comunità sottorappresentate. Parte dell’obiettivo del suo programma è aumentare la rappresentanza nella leadership dell’azienda, garantire una retribuzione inclusiva ed equa e continuare a costruire una rappresentanza a “ogni singolo livello“.

Una delle cose belle che ho potuto vedere è l’alleanza che stiamo notando con le nostre associazioni dedicate alle diversità“, ha detto Stanfield. “Quindi in Apple abbiamo diversi DNA – Accessibility in Apple, Amigos in Apple, Black in Apple, Indigenous in Apple, Pride in Apple – e adoro il modo in cui i nostri DNA, nel celebrare le proprie culture e creare questo ambiente inclusivo, sostengano anche altre associazioni legate alla diversità“.

News



https://www.iphoneitalia.com/

Articolo Originale-Fonte

Hey, ciao 👋

Iscriviti alla Newsletter di TivuStream , aggiornamenti , novità , e molto altro

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.