Oggi lunedì 12 ottobre 2020 è previsto il termine finale per la presentazione delle offerte per i diritti TV della Champions League per il triennio 2021-24. In gara 5 operatori: Sky, DAZN, Rai, Mediaset e (novità per l’Italia) Amazon.

La gara di assegnazione dei diritti televisivi è gestita dall’agenzia Team che sta curando il processo per conto della UEFA. E secondo indiscrezioni reperite da Il Sole 24 Ore a contendersi le immagini del più importante torneo calcistico continentale sono cinque operatori: Sky, DAZN, Rai, Mediaset e, novità, ci sarebbe anche Amazon.

DAZN, in particolare, è intenzionato a presen­tare un’offerta per acquisire l’intero pacchetto dei diritti TV della Champions.  La piat­taforma di proprietà dell’ucraino Len Blavatnik (26 miliardi il pa­trimonio stimato) sta cercando sul mercato un miliardo per sostenere il business e acquistare tutti i diritti calcistici.

Come al solito in corsa c’è anche Sky Italia che però non può puntare all’esclusività delle immagini sul web sino al 2022 (potrà poi in caso ritrasmettere le partite attra­verso le app del bouquet). C’è poi anche Amazon che punterà ad acqui­sire alcuni match selezionati. Anche Rai e Mediaset guarda­no alla possibilità di ottenere alcune partite in chiaro.

Nell’ultimo triennio i diritti in Italia sono andati a Sky per circa 900 milioni di euro in totale. La media company della galassia Comcast ha poi fatto un accordo con Rai per la prima stagione e con Mediaset per le rimanenti due (compresa quella attuale) per far trasmettere in chiaro alcune gare.

Sono quattro i pacchetti proposti in gara, tutti per prodotto e non distinguendo tra free e pay.

  • Pacchetto A1: comprende un totale di 16 partite e la scelta del miglior match del martedì, con gli highlights di tutti i match disputati al martedì.
  • Pacchetto A2: un totale di 17 partite, sempre in esclusiva su tutte le piattaforme, con la prima scelta del miglior match del mercoledì, la finale di Supercoppa e gli highlights dei match del martedì e del mercoledì.
  • Pacchetto B: 104 partite (tutte esclusa la finale) e gli highlights del martedì e del mercoledì.
  • Pacchetto C: comprende solo la finale, in esclusiva su tutte le piattaforme.

Tra lunedì 12 e martedì 13 l’UEFA aprirà le buste per le offerte per il triennio 2021-24 oggetto di un’asta da 220-240 milioni di euro. La vera soluzione di una gara che appare molto complicata potrebbe essere, per tutti gli operatori, la chiusura di accordi successivi.

Fonti: Il Sole 24 Ore | MF – Milano Finanza

Aggiornamento 13/10/2020:

La Rai si è chiamata fuori dalla gara per l’assegnazione dei diritti tv della Champions League per il triennio 2021-24.

seo sito web adv

Scritto da


https://www.tvdigitaldivide.it/

Articolo originale-Fonte


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate site »